Stage Parlamento Europeo: Come Candidarsi

L’Europarlamento offre ogni anno l’opportunità di effettuare tirocini presso il proprio Segretariato generale. Gli stage possono svolgersi a a Bruxelles, Strasburgo, Lussemburgo e presso altre sedi. Gli stage sono rivolti a cittadini di uno Stato membro dell’Unione europea o di un Paese in fase di adesione o candidato (è prevista la possibilità di inserire un numero limitato di tirocinanti provenienti da altri Paesi). I candidati ideali sono maggiorenni e laureati da non più di 3 mesi prima dell’inizio del tirocinio. Conoscono due lingue ufficiali dell’Unione europea, una ad ottimo livello e una a buon livello, e e offrono le opportune garanzie di moralità richieste per l’esercizio delle funzioni da svolgere. Non hanno lavorato o svolto un tirocinio (retribuito o non retribuito) per più di 2 mesi consecutivi presso una istituzione o un organo dell’UE e non hanno effettuato una visita di studio o di ricerca nei 6 mesi precedenti l’inizio dello stage.

Periodo di tirocinio: dal 1° ottobre al 28 / 29 febbraio – Iscrizioni dal 1° al 30 giugno. Periodo di tirocinio: dal 1° marzo al 31 luglio – Iscrizioni dal 1° al 30 novembre.

Gli stagisti firmano un regolare contratto di tirocinio. Hanno diritto ad un contributo forfettario per le spese di andata e ritorno dalla residenza alla sede del tirocinio e, se sono coniugati o in una unione registrata e hanno almeno un figlio a carico, possono beneficiare di una indennità familiare.

Oltre al rimborso per le spese di viaggio, il Parlamento Europeo fornisce un’assicurazione sanitaria e infortuni integrativa. I tirocinanti hanno diritto a due giorni di congedo al mese e ai congedi ufficiali per i giorni festivi e di chiusura dell’Europarlamento, a quelli speciali e a quelli per malattia. 

Gli interessati a svolgere un tirocinio e a fare un’esperienza di formazione e lavoro nel Parlamento Europeo possono candidarsi visitando la pagina dedicata agli stage, e compilando l’apposito modulo online di candidatura, durante i periodi di apertura delle istanze, entro le scadenze indicate.

Incentivi per le Imprese: nuovo sito Guida

Il Governo italiano ha realizzato un sito web per aiutare le imprese a conoscere gli incentivi disponibili in Italia per le aziende.

La piattaforma ha lo scopo di agevolare gli imprenditori nella ricerca di agevolazioni e bonus di cui possono usufruire.

E’ rivolto non solo a chi vuole avviare una nuova impresa, ma anche alle attività imprenditoriali già attive che, ad esempio, desiderano acquistare macchinari o strumenti tecnologici, innovarsi o assumere personale.

Si chiama Incentivi.gov.it il nuovo sito web del Governo dedicato alle PMI italiane e agli incentivi disponibili per aiutarle e sostenerle.

Il progetto è stato realizzato su iniziativa del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero del Lavoro, in collaborazione con Agenzia delle Entrate, Cassa Depositi e Prestiti, GSE, ENEA, Finest, Invitalia, INPS, ICE, Unioncamere, Sace, Simest e SofiCOOP.

Si tratta, in sostanza, di un vademecum, ovvero una guida che illustra varie tipologie di incentivo a cui possono accedere le aziende che operano nel nostro Paese.

L’iniziativa è finalizzata a semplificare l’accesso alle agevolazioni e ai bonus di ciascuna impresa, fornendo uno strumento gratuito, chiaro e semplice da usare per individuare l’incentivo giusto in base a ciò di cui ha bisogno, alla sua dimensione e al territorio in cui si trova.

Il nuovo sito web incentivi Governo è stato progettato come una guida da implementare nel tempo e sarà aggiornato periodicamente per integrare le informazioni provenienti da tutte le pubbliche amministrazioni sui servizi disponibili per l’imprenditoria italiana e per chi intende investire nel nostro Paese.

Al momento raccoglie più di 60 misure di 12 diversi enti, relative agli aiuti per l’avvio di una nuova impresa, l’innovazione, la crescita, il rafforzamento patrimoniale, l’acquisto di macchinari, impianti e software, l’internazionalizzazione, gli investimenti in formazione, ricerca e sviluppo, e nell’efficienza energetica, le nuove assunzioni e gli sgravi fiscali.

3.700 Posti per allievi carabinieri

Il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri ha indetto il concorso pubblico, per esami e titoli, per il reclutamento di 3.700 allievi carabinieri in ferma quadriennale. La  domanda  di   partecipazione   deve   essere   presentata esclusivamente  on-line,  avvalendosi  della  procedura   disponibile nell’area concorsi  del  sito  ufficiale  dell’Arma  dei  carabinieri (www.carabinieri.it), entro il termine perentorio di trenta giorni  a decorrere  dal  giorno  successivo  a  quello  di  pubblicazione  del presente  decreto  nella  Gazzetta  Ufficiale  –  4ª  Serie  speciale «Concorsi ed esami».

Lo svolgimento del concorso prevede:

      a. prova scritta di selezione;

      b. prove di efficienza fisica;

      c.   accertamenti   psico-fisici,   per    il    riconoscimento dell’idoneita’ psicofisica;

      d. accertamenti attitudinali;

      e. accertamenti della conoscenza della lingua  straniera  nella prova facoltativa;

      f. valutazione dei titoli.

Ulteriori informazioni e dettagli sul sito internet www.carabinieri.it

Startup innovative: nasce l’app di Smart&Start Italia

Nasce l’app di Smart&Start Italia, l’incentivo promosso dal ministero dello Sviluppo Economico e gestito da Invitalia, che sostiene la nascita e la crescita delle startup innovative su tutto il territorio nazionale. 

L’App Smart&Start Italia ha un’area pubblica che contiene le informazioni sui finanziamenti, le news e le date degli eventi, con la possibilità di attivare le notifiche anche per singola regione. L’area riservata è dedicata a chi ha già presentato domanda di finanziamento e vuole monitorare il proprio progetto imprenditoriale. 

La misura è riservata alle startup innovative iscritte nell’apposita sezione speciale del registro imprese; possono presentare domanda di agevolazione anche le persone fisiche che intendono costituire una startup innovativa. In tal caso, la costituzione della società deve intervenire entro 30 giorni dalla comunicazione di ammissione alle agevolazioni.

Opportunità di tirocinio con la “FAO”

La FAO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, organizza tirocini retribuiti per studenti o neolaureati della durata variabile fra i 3 e gli 11 mesi. Le aree di studio devono essere inerenti al mandato della FAO, ad esempio: economia, finanza o amministrazione, risorse umane, botanica, scienze agronomiche o del territorio, pesca e silvicoltura, informatica.

Requisiti richiesti:

  1. Cittadinanza di un Paese membro della FAO
  2. Età compresa fra i 21 e i 30 anni
  3. Essere iscritti a un corso di laurea o essere neolaureati
  4. Buon livello di conoscenza di una delle lingue ufficiali della FAO(inglese, francese,  spagnolo, arabo, cinese o russo). L’eventuale conoscenza di una seconda lingua sarà considerato un valore aggiunto
  5. Buona capacità di lavorare in team e buona capacità di comunicazione
  6. Capacità di lavorare in un ambiente multiculturale
  7. Conoscenze informatiche di base
  8. Non essere parente di dipendenti della FAO

Per partecipare, occorre manifestare il proprio interesse sul portale dell’organizzazione entro il 31 marzo 2019.  

“Bluserena”: 2500 posti di lavoro per la stagione estiva 2019

Il gruppo “Bluserena SpA” catena italiana di hotel e villaggi vacanze a 4 e 5 stelle, con sede principale a Pescara, ha aperto una maxi campagna di recruiting per selezionare lo staff da impiegare presso le proprie strutture per l’estate 2019. Per la prossima stagione estiva, infatti, si ricercano varie figure interessate a lavorare negli alberghi e nelle strutture turistiche Bluserena, con impiego stagionale.

“Progetto EU4EU”: tirocini all’Estero con la Regione Abruzzo

La Regione Abruzzo ha aderito al Progetto EU4EU nell’ambito del Programma Erasmus+, finanziato dall’Unione Europea e gestito dall’Associazione Eu-Gen European Generation. Il progetto promuove tirocini universitari e post laurea all’estero per studenti che desiderino sviluppare le proprie conoscenze ed esperienze nell’ambito dell’analisi delle opportunità di finanziamento legate ai fondi europei e nelle attività di progettazione oltre a quelle di management ed implementazione.

La Regione ha aderito per il tramite del Servizio Europrogettazione garantendo la disponibilità sia degli Uffici della sede di Bruxelles che quelli del Servizio Europrogettazione e del Servizio della Cooperazione Internazionale dell’Aquila in via Salaria Antica Est. Gli studenti potranno avanzare le proprie candidature sulla piattaforma del Progetto EU4EU e saranno selezionati in relazione alla disponibilità di posti e alle specifiche aree di competenza delle strutture ospitanti.

“Education to Export”: la piattaforma per imparare il commercio estero

E’ attivo un tutorial per apprendere come aprirsi ai mercati stranieri, ed è gratuito e si chiama Education to Export. È il nuovo programma  lanciato da SACE SIMEST, polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP.

L’obiettivo è quello di avvicinare le PMI italiane all’internazionalizzazione, grazie ad una piattaforma di e-learning dove è possibile accedere a uno dei kit di apprendimento, leggere articoli di approfondimento e le esperienza di chi ha già avviato un processo di questo tipo.

2.004 Posti a Concorso nelle Scuole per personale ATA

Il Ministero del’Istruzione ha indetto il concorso ordinario, per titoli ed esami, a duemilaquattro posti per l’accesso al profilo professionale di DGSA (area D del personale ATA) presso gli istituti e scuole di istruzione primaria e secondaria, delle istituzioni educative e degli istituti e scuole speciali statali, inclusi i centri provinciali per l’istruzione degli adulti. Il concorso e’ bandito per la copertura dei posti che si prevede risulteranno vacanti e disponibili negli anni scolastici 2018/2019, 2019/2020 e 2020/2021.

Camera Commercio di Pescara: voucher per le PMI del settore turismo

La Camera di Commercio di Pescara ha prorogato al 30 settembre i voucher del Progetto Abruzzo, una iniziativa del sistema camerale abruzzese per la valorizzazione dei territori, tipicità, eccellenze e borghi d’Abruzzo.

La regione erogherà voucher alle micro, piccole e medie imprese del settore del turismo della provincia di Pescara per interventi in tema di digitalizzazione, ed in particolare, per interventi riconducibili a percorsi formativi e/o servizi di consulenza focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali, ma anche per adottare sistemi (software) finalizzati a garantire una migliore presenza in internet delle imprese turistiche.    Fonte: http://www.pe.camcom.it/

P.A. Srl © Copyright 2017-2018 P.Iva 01776130674 - Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Chieti - Iscrizione del 23 Dicembre 2017 – Iscrizione ROC n° 30761 Direttore Responsabile: Pietro Literio Informativa GDPR